(1419 letture)   Pagina Stampabile


Lemuria




Terra leggendaria per un altro mito a noi ignoto...
Viaggiamo adesso indietro nel tempo... molto indietro, arrivando forse alla culla della civiltà umana, ancor prima di Atlantide, ecco a voi : Lemuria
Fu il primo continente ad ospitare la civiltà umana, come tutte le terre esposto a rischi decadde in seguito, si pensa, a disastri geologici, quali esplosioni vulcaniche , terremoti ed innalzamento delle maree nel 10.000 a.c. circa. Situato nell’Oceano Pacifico dove ne rimangono ben poche tracce, il primo ad accorgersene fu lo studioso M.P.L Sclater, il quale tra il 1850 e il 1860 ipotizzò che nell’epoca preistorica esisteva un area molto vasta che comprendeva gli attuali territori del Madagascar, Ceylon e Sumatra accumunate da affinità zoologiche tra quale quella della presenza del nostro simpatico mammifero: “Lemure” ,che diede in seguito il nome a questa terra perduta.



Si narra che Lemuria fosse abitata dai Giganti, non si tratta di fantasia , rinvenimenti archeologici di provata serietà ci dimostrano e confermano l’esistenza di una razza umana di dimensioni gigantesche che popolò la Terra circa 40.000 anni fà. Resti di gigantesche figure umane, nonchè utensili ed armi da loro utilizzati furono trovati anche in Australia, Cina ed Africa, tutti continenti affacciati sul Pacifico, motivo per cui possono ulteriormente informarci di una terra popolata da soli ed enormi Uomini che in seguito a cataclismi fecero incursione anche in altri luoghi del Mondo. Molti scritti ci informano della presenza di questo popolo, la stessa “Bibbia” ne parla non con caratteri mistici o fantastici bensì come una qualsiasi razza terrestre, la popolazione dei Toltechi ci narra dei giganti Quinametzini che pian piano si estinsero dapprima a causa di lotte sanguinose e feroci tra loro stessi , in seguito con gli uomini.
Tuttavia pochi di loro scamparono ai cataclismi che cancellarono Lemuria dalla faccia della Terra , ce lo narra una leggenda messicana per cui sette fratelli costruirono un’enorme piramide dove si nascosero , la costruzione fece però invidia agli dei che eliminarono cosi gli artefici. La leggendaria piramide si trova oggi nella città messicana Cholula.
Questa popolazione in ogni caso non brillò certo per la sua intelligenza o cultura bensì per la sua forza fisica e aggressività, per questo motivo si nota sempre un decadimento della razza come se la sua ferocia fosse stata ragione di estinzione. Fisicamente uomini alti dai 3 metri e mezzo a 4 metri e mezzo , di carnagione brunastra, avevano una mascella molto grande, capelli fitti e corti, scuri anche’essi, occhi piccoli,il corpo era sproporzionato, con braccia lunghe e la testa leggermente ricurva indietro, inizialmente muti con l’avanzare dei secoli il loro corpo si solidificò e maturò accrescendo anche una maggiore capacità di acquisizione mentale, cominciarono a creare insediamenti dove vivere, come capanne ed iniziarono a coprire il loro corpo con pelli di animali , dei perfetti cavernicoli in versione “Gigantesca”.



Pian piano anche Lemuria divenne leggenda, una leggenda che però ispira ancora molte fantasie e molti studi scientifico-archeologici. Se una storia cosi fantastica ha viaggiato per circa 65.000 anni fino ad arrivare a noi sicuramente il suo autore avrà parlato di verità oggi nascoste dal tempo...
Commenta questo film Commenta questa recensione nel nostro forum
Autore : Serena Dolfi

leggi commenti

lascia un tuo commento


© Ara21.org Tutti i diritti riservati

Altre recensioni che potrebbero interessarti